Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Forza Italia Cittanova: "Sdegno e indignazione per mancata candidatura Nicolò"

Riceviamo e pubblichiamo nota del Coordinamento cittadino di Cittanova di Forza Italia:
“Sdegno, malcontento e indignazione esprime il Circolo Forza Italia di Cittanova per la mancata candidatura dell’on. Alessandro Nicolò per Forza Italia al Senato della Repubblica. Una scelta scellerata; un’operazione sciagurata e pericolosa che, al di là delle valutazioni di merito, rischia di favorire abbondantemente il movimento Cinque Stelle laddove si registra la disaffezione dei cittadini verso la politica a causa di scelte imposte dall’alto e per nulla condivise con il corpo elettorale. Doveva essere fisiologica, scontata, la candidatura del Capogruppo di Forza Italia alla Regione Alessandro Nicolò, considerato il lungo ed articolato percorso politico che lo ha visto in prima linea nel bene e nel male in Forza Italia per oltre 25 anni con diversi incarichi di partito ed istituzionali, sempre onorati con autorevolezza, serietà e rigore. Logiche di radicamento sul territorio e di rappresentatività avrebbero dovuto far prevalere su tutti il suo nome nella lista dei candidati indicati a rappresentare la Calabria a livello nazionale, anche alla luce della cospicua e costante produzione legislativa e di atti di sindacato ispettivo che lo hanno visto, in questi anni, interessarsi dei più importanti problemi della regione, senza trascurare alcun territorio. Incredulità e sconcerto si registrano trasversalmente in tutti i contesti della vita civile e negli ambienti politici, indipendentemente dall’appartenenza rispetto ad una esclusione ‘selvaggia’, ingenerosa e immeritata. Un tradimento verso chi ha lavorato sempre nell’interesse dei calabresi e per il partito, anche nei momenti di declino di Forza Italia, senza mai scegliere la via più comoda della fuga verso altre realtà più solide e sicure, come tanti voltagabbana e trasformisti hanno fatto, cambiando disinvoltamente, anche più volte, e solo per squallide ragioni di opportunismo e di potere, collocazione e schieramento politico”.