Bake Off, Clelia D’Onofrio detiene un primato per nulla da donne: insospettabile!

0
381

Clelia D’Onofrio è una giornalista, un volto noto del mondo dello spettacolo e una delle personalità di spicco di Bake Off, dal momento che è presente fin dalla prima stagione. Ma qual è il suo incredibile primato?

clelia d onofrio primato - political24
Clelia D Onofrio Bake Off – Political24- fonte foto: Facebook

 

Bake Off è uno show ormai arrivato alla sua nona, fortunata, stagione su Real Time. Come accennato Clelia D’Onofrio è uno dei personaggi più in vista.

L’abbiamo ritrovata anche in questa nuova edizione partita il 3 settembre scorso al fianco dei giudici Erns Knam e Damiano Carrara e sempre con la conduzione di Benedetta Parodi. Anche in questa occasione il miglior pasticcere in gara verrà eletto nella splendida Villa Borromeo D’Adda ad Arcore, in provincia di Monza.

La giudice di Bake Off e il suo incredibile primato svelato

Per 20 anni ha lavorato come giornalista per un’importante rivista con sede a Milano, diventando anche editorialista e caporedattrice. Successivamente la futura giudice di Bake Off si è dedicata ad altri settori come viaggi e turismo lavorando a Meridiani e Tuttoturismo. Ora collabora con la rivista Mondo Missione e con il sito mangiarebene.com.

Tra le sue attività c’è anche quella di scrittrice. Infatti ha pubblicato diversi libri dedicati a gastronomia e arte culinaria. Per esempio: Il cucchiaio d’Argento Regionale, Il Cucchiaio dei popoli, Cucina Veloce e Rugiada a colazione. Storia di un’amicizia: emozioni, segreti e sapori.

Sulla sua vita privata non ci sono molte notizie perché lei è una persona estremamente riservata e dunque si ignora se abbia una famiglia, ma a trasmetterle la passione e la competenza per il cibo è stata la madre, grande esperta di gastronomia. Su Real Time sa essere tenera, ma anche severa nell’eliminare un concorrente non all’altezza.

Una decisione molte spiazzante

Il primato che la riguarda è quello di prima donna in una redazione dedicata all’automobile, per la precisione Quattroruote. A Deadbyday Clelia D’Onofrio ha raccontato che quando l’editore Gianni Mazzocchi ha fondato Quattroruote nel 1956 era certo che la macchina come svago sarebbe stata la macchina di tutti, donne comprese.

LEGGI ANCHE —> Benedetta Parodi, non immaginereste mai chi è il marito: è la voce più famosa d’Italia

LEGGI ANCHE —> Paolo Bonolis detiene un record assurdo | Solo lui poteva riuscirci!

L’auto secondo l’editore avrebbe favorito l’emancipazione della donna e così decise che c’era bisogno di una presenza feminile in squadra e scelse lei. “Ho imparato cosa vuol dire fare squadra” ha dichiarato la giudice di Bake Off. Inoltre in un’altra intervista aveva aggiunto che grazie a quell’esperienza aveva viaggiato molto in luoghi dove normalmente i turisti non vanno.

clelia d onofrio quattroruote-political24

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here