Michele Merlo, l’ultimo post profetico: “mi esplode la gola e la testa”

0
765

L’ex concorrente di Amici, Michele Merlo, scomparso tragicamente diverse ore fa, aveva pubblicato qualche giorno fa un post su Instagram alquanto profetico. Ecco cos’è successo al giovane cantante.

Michele Merlo post Political24
Michele Merlo-Political24

Vogliamo ricordarcelo come è sempre stato lui: solare, sorridente, carismatico e con un talento innato per la musica. Mike Bird, alias Michele Merlo. Classe 1993, ex concorrente di Amici di Maria De Filippi nell’edizione del 2017, cantante e scrittore. Purtroppo non ce l’ha fatta ed è tragicamente scomparso così presto e così giovane, che quasi non ci si riesce ancora a crederci.

E a pensarci bene, per ironia del destino, qualche giorno fa aveva pubblicato un post su Instagram che in un certo senso, per chi ci crede, potremmo definire “profetico”. Ecco tutta la vicenda qui di seguito.

Michele Merlo, una vita all’insegna della musica

Michele Merlo, originario di Vicenza, ha sempre avuto la passione per la musica. Fin da bambino, infatti, cantava e sognava che un giorno sarebbe diventato un cantante di successo. Sogno che poi si è avverato.

Anche se tutti noi lo conosciamo per la sua partecipazione nel 2017 al talent show Amici di Maria De Filippi, dove è arrivato fino in semifinale, prima ha partecipato a X Factor, classificandosi però fino ai bootcamp. Dopo la sua esperienza alla scuola più famosa di Italia, esperienza che gli ha permesso di farsi conoscere e apprezzare dal grande pubblico, ha pubblicato due album musicali. Tra i suoi tanti brani, ricordiamo Tutto per me, Non mi manchi più, Cuori stupidi, Mare. Nel 2020 pubblica poi il suo primo libro dal titolo “Cuori stupidi”.

Insomma, la sua è stata una vita all’insegna della musica e delle parole, gli occhi attraverso cui guardava il mondo e lo raccontava. Ma purtroppo una vita troppo breve e rimasta inconclusa a causa di quello che è successo negli ultimi giorni.

La tragica scomparsa

Ripercorriamo brevemente la tragica vicenda successa negli ultimi giorni. Michele era già da un po’ di giorni che si sentiva male e per questo motivo, mercoledì 2 giugno si era recato in un ospedale del bolognese per farsi visitare. Ma lì al pronto soccorso avevano scambiato i suoi sintomi per una classica forma virale e quindi lo avevano rimandato a casa.

Giovedì sera 3 giugno, mentre era a cena a casa di amici, inizia a sentirsi male di nuovo. Come riporteranno gli stessi amici ai paramedici intervenuti, dapprima si trova in uno stato confusionale, poi ha un attacco di convulsioni e infine si accascia per terra andando in coma. Ma anche in questo caso, al pronto soccorso, sottovalutano inizialmente la situazione.

Ma tra la notte del giovedì e del venerdì Michele viene ricoverato d’urgenza e sottoposto ad una delicata operazione. La diagnosi: ha avuto un’emorragia cerebrale in seguito ad una leucemia fulminante, malattia di cui il noto cantante non ne era a conoscenza. In seguito all’operazione, rimane in coma farmacologico. Le cose purtroppo non sembrano migliorare e il 7 giugno si spegne definitivamente.

Indescrivibile il dolore che ha provocato la sua morte e la tristezza che ha coinvolto in primis la famiglia e gli amici più cari. Ma da sottolineare è anche l’affetto e la vicinanza che hanno dimostrato i colleghi, gli ex compagni di Amici, il programma stesso e tutto il mondo dello spettacolo.

L’ultimo post su Instagram

Chi lo avrebbe mai detto che questo sarebbe stato il suo ultimo post su Instagram? E per ironia della sorte, in questa ultima foto pubblicata, dove si intravede un tramonto in lontananza, la frase sembra scritta apposta per questo momento difficile. Quasi dall’effetto profetico, come se stesse descrivendo quello che da lì a poco gli sarebbe accaduto: “Vorrei un tramonto ma mi esplode la gola e la testa dal male. Rimedi?“.

LEGGI ANCHE—> Elisa Isoardi, la tremenda scoperta della malattia | Ecco come se n’è accorta

LEGGI ANCHE—> Vi ricordate Antonino Spadaccino ad Amici 4? Oggi stenterete a riconoscerlo

Infatti da quanto si apprende dai suoi familiari il 28enne si era recato in ospedale, lamentando forti dolori alla gola e alla testa, ma è stato rispedito a casa. Ora è aperta un’indagine interna all’Ospedale di Bologna per capire cosa realmente è accaduto e se quella mancata diagnosi ha pesato sulla sua morte.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michele Merlo (@michelemerlo)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here