Flavio Insinna e il dramma di una malattia ‘subdola’ | “Stavo malissimo”

0
466

Flavio Insinna, famoso conduttore italiano, ha confessato di aver sofferto di una tremenda malattia e solo grazie al padre di essere riuscito a superarla.

flavio-insinna-malattia-political24
Flavio Insinna-Political24

Flavio Insinna, noto conduttore e attore, oggi è al timone del programma televisivo ‘L’Eredità’ in onda in fascia preserale su Rai 1.

E’ sicuramente uno tra i personaggi del mondo dello spettacolo più simpatici e di talento e le sue interpretazioni in diverse serie tv e film è impossibile non ricordarle come ‘Don Matteo’, ‘Distretto di Polizia’, ‘San Pietro’ , ‘Il professor Cenerentolo’, ‘Ex’ e ‘Se mi vuoi bene’.

In tv è sempre apparso energico e pieno di vita ed è proprio per questo che ogni giorno milioni di telespettatori lo seguono con tanto affetto appassionandosi insieme a lui alle vicende dei concorrenti del famoso quiz show.

Non tutti sanno però che dietro quella maschera di allegria e felicità si nasconde una vera e tragedia che l’ha accompagnato per molti anni senza proferirne parola con nessuno. Ecco la drammatica confessione del conduttore che ha lasciato basiti e sconvolti tutti i fan.

Flavio Insinna e la malattia “subdola”

Il pubblico a casa è abituato a vedere il conduttore pieno di forze ed energie e non è mai sorto il dubbio che qualcosa potesse turbarlo. Però quel qualcosa c’era eccome ed è una malattia che purtroppo affligge moltissime persone di ogni età. E’ “subdola” proprio perchè non manifesta sintomi esterni e potrebbe passare per ‘una giornata storta’ o ‘un momento no’.

Insinna ha dovuto fare i conti con la depressione, un mostro che quando arriva non bussa alla porta o chiede permesso, portandoti via ogni briciolo di positività e speranza. La confessione è stata drammatica e ha sottolineato come la presenza del padre l’abbia aiutato a uscirne e a ristabilirsi poco alla volta.

“Sono stato depresso, mio padre mi ha fatto curare e un po’ ne sono uscito e un po’ no. C’è chi dice che se hai il graffio nell’anima o fai lo psicanalista o fai l’attore. Io oggi mi voglio sicuramente più bene e ho imparato a sorridere sempre anche senza un motivo vero per essere felice!”.

LEGGI ANCHE—-> Luca Giurato: l’improvvisa scomparsa dalla tv | Ecco cosa gli è successo

LEGGI ANCHE—-> Andrea Di Carlo: lascia Arisa per colpa di un suo ex | Chi è

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

LEGGI ANCHE—-> Perchè in Primavera siamo più assonnati e stanchi? | Svelati i motivi

Il padre il suo angelo custode

L’attore grazie al padre è riuscito a lasciarsi alle spalle questo tragico evento della sua vita, facendosi quindi convincere a intraprendere un percorso di terapia psicologica.

I due avevano un legame speciale ed erano molto uniti, tanto che alla morte dell’uomo ha dichiarato: “Dopo la morte di mio padre mi sono fermato. E so di essere privilegiato, perchè chi lavora in miniera o nella catena di montaggio non può fermarsi. Ma io l’ho fatto, perchè non è vero che lo spettacolo deve continuare: mi sono fermato, ho tirato giù la cler come si dice a Milano. Non per elaborare il lutto, ma per farmi passare la rabbia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here