Marco Giallini, marito e padre travolto dal lutto | La dura prova per i figli

0
1124

Marco Giallini è molto legato ai figli avuti dall’amata moglie Loredana, la cui scomparsa ha lasciato un grosso vuoto nella vita dell’attore. Che, proprio per il bene dei ragazzi, ha deciso di dare una svolta alla sua vita. Vediamo quale.

marco-giallini-figli-political24
Marco Giallini-Political24

L’attore Marco Giallini è noto al pubblico televisivo per aver interpretato il ruolo del burbero vicequestore Rocco Schiavone nell’omonima serie Rai. Che conquista anche un po’ per le ombre del personaggio, avendo questi una vita segnata dalla morte della moglie. Un fatto che ne ha sconvolto l’esistenza, come è stato per lo stesso Giallini.

Tra i due – l’attore e il personaggio che interpreta – esiste dunque un efficace parallelismo. La riuscita della serie è basata, probabilmente, anche su questo fattore. Giallini, per la verità, ha interpretato anche molti film e ha una esperienza teatrale alle spalle. Certo è che non sembra il tipo da mettersi molto in mostra. Quando parla della sua drammatica esperienza di vita, svela un lato romantico e tenero che mai si indovinerebbe sotto quello sguardo apparentemente burbero.

Marco Giallini: Loredana, moglie e madre scomparsa troppo presto

Che Marco Giallini sia ancora innamorato della moglie, persa nel 2011 a seguito di una emorragia cerebrale, lo si capisce dal tono delle sue parole. Ci parla ancora, ha spiegato in una toccante intervista al Corriere della Sera di qualche giorno fa. Proprio come Rocco Schiavone.

Marco Giallini non ha mai smesso di pensare alla donna che lo ha reso marito e padre felice. “Sto in lockdown da quando è morta Loredana“, ha quindi dichiarato. Troppo il dolore per quella scomparsa prematura e improvvisa: “Per 27 anni non ci siamo mai lasciati e non abbiamo mai litigato“, ha aggiunto. I due si appartenevano e così continua ad essere. La storia d’amore prosegue ancora, in qualche modo. Dalla loro unione felice sono nati due splendidi figli, ecco chi sono e cosa fanno.

La popolarità conquistata per i figli

I figli da tirare su sono stati la sua priorità dopo la morte della moglie, Rocco e Diego. Figli, ha spiegato Giallini, che non avevano più una mamma da chiamare così e che all’epoca della sua tragica scomparsa, dieci anni fa, avevano 3 e 6 anni: piccoli, insomma. Ma a quell’età già si capisce se è capitato in casa qualcosa di brutto. L’attore ha sottolineato di aver ricevuto una mano dalla famiglia nel faticoso compito di stare loro accanto.

LEGGI ANCHE —> Cristel Carrisi, chi è il ricco e affascinante marito | Bel colpo per la figlia di Albano

LEGGI ANCHE —> Natalia Estrada: dalle stelle alle stalle | Ecco che fine ha fatto

Ora uno frequenta il Classico e l’altro lo ha finito. Un desiderio di Loredana, questo esaudito con gran soddisfazione del loro, orgoglioso, papà. Ed è anche per loro che Marco Giallini ha scelto di “diventare popolare” contrastando la sua naturale propensione alla pigrizia. L’idea era quella di dare una possibilità in più a loro. Ed ecco, appunto, Giallini diventare un attore di primo livello. La fama è esplosa, infatti, con Acab e Posti in piedi in paradiso, venuti dopo la morte di Loredana. Che però, ha fatto in tempo a vedere l’inizio del percorso cinematografico. E non solo quello. Di recente, l’interprete si è anche cimentato nel programma televisivo “Lui è peggio di me“, con in azione la strana coppia Giallini-Panariello.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here