Chi è il nuovo Mister Olympia? | Tutto muscoli e sensibilità

0
218

Si è conclusa la nuova edizione di Mister Olympia, la più importante manifestazione di culturismo al mondo. Ecco chi ha trionfato su tutti

Nata nel 1965, Mister Olympia è una manifestazione internazionale di culturismo dove si sfidano professionisti IFBB, cioè iscritti alla International Federation of BodyBuilding. Chi si iscrive deve aver ottenuto la qualificazione al Mr. Olympia vincendo una competizione professionistica nel proprio stato, oppure piazzandosi ai primi posti di una delle gare più importanti del circuito.

Myster Olimpia, il nuovo vincitore
Myster Olimpia (www.political24.it)

La manifestazione è nata nel 1965 in seguito all’idea di un imprenditore canadese, Joe Weider, di dare il giusto palcoscenico a uno sport che, fino a quel momento, non aveva goduto della giusta gloria. A trionfare, nella prima edizione, fu Larry Scott, poi nome e volto leggendario di questa disciplina. Chi trionfa al Mister Olympia può alzare l’ambita statuetta Sandow, che prende il nome da Eugen Sandow, uno dei fondatori del culturismo moderno.

Proprio in questi giorni si è conclusa l’edizione 2022 di questa manifestazione, che raccoglie e avvicina culturisti da tutto il mondo. Ecco chi ha trionfato e com’è andata.

Mister Olympia 2022: vince Chris Bumstead

Niente di nuovo, per Mister Olympia. Per il quarto anno consecutivo, a trionfare su tutti è Chris Bumstead, che sembra non avere rivali e non riuscire a trovarne. L’unico che è riuscito a mettergli un po’ i bastoni tra le ruote, in questa edizione, è Ramon Rocha Queiroz che, secondo i più esperti, dall’anno prossimo potrebbe scalzare Bumstead dal suo ormai immancabile primo posto.

Dal volume incredibile e dalla definizione pazzesca, Chris Bumstead si è dimostrato ancora una volta uno scoglio impossibile da superare per i suoi avversari. La differenza maggiore con l’avversario Queiroz, infatti, si è vista proprio sul dorso, sui glutei e sui femorali, che Chris Bumstead ha ottenuto anche grazie a una preparazione e un cambio coach che sembrano stati provvidenziali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chris Bumstead (@cbum)

Classe 1995, il canadese non ha però incontrato solo vittorie e conquiste, nella sua vita. Nel 2018, infatti, gli è stata diagnosticata la nefropatia da IgA, chiamata anche malattia di Berger. Questa si caratterizza per un accumulo insolito di anticorpi nel glomerulo, le immunoglobuline A. Il glomerulo è la porzione di rene in cui avviene la filtrazione del sangue, dal quale vengono rimosse le sostanze di rifiuto. Dopo il trionfo in questa edizione 2022, Chris Bumstead ha smentito le voci che ipotizzavano un suo prossimo ritiro: anzi, ha detto che l’anno prossimo salirà nuovamente sul palco di Mister Olympia per provare a conquistare il suo quinto titolo consecutivo.