“La regia mi urlava nelle orecchie”: attimi di panico all’Isola dei famosi

0
160

Un programma per fisici robusti e personalità forti: l’Isola dei famosi rappresenta sicuramente una sfida per tutti i concorrenti, ma anche un pochino per chi guarda da casa, spesso stupito davanti a prove particolarmente estreme. E quegli attimi di panico in studio rimarranno nella storia della trasmissione.

La regia mi urlava nelle orecchie“: sì, l’Isola dei famosi è un’avventura per persone che non soffrono facilmente di ansia, né di attacchi di panico e che tollerano bene gli stimoli sensoriali estremi come la fame, il freddo, l’assenza di contesti confortevoli in cui prendersi cura di sé. Senza trascurare i momenti in cui si è realmente temuto per i concorrenti a seguito di qualche infortunio occorso loro.

Isola dei famosi Alvin Mercedesz Henger
Isola dei famosi (Fonte: Google)

Ce ne sono stati alcuni che in ogni caso hanno dato prova di grande forza e resistenza, per la verità, nel corso delle varie edizioni. L’Isola dei famosi rappresenta una sfida con sé stessi, con i propri limiti, con le proprie paure e con la propria capacità di adattarsi alla realtà circostante. Per quanto affascinante essa sia, infatti, è pure particolarmente selvaggia e densa di rischi. E in una occasione in particolare da casa – ma anche nello studio televisivo – si è provato un autentico spavento.

“La regia mi urlava nelle orecchie”, panico all’Isola dei famosi

Si sta per concludere l’Isola dei famosi più lunga della storia. Una edizione particolarmente sfiancante ma anche molto intensa per i concorrenti. I naufraghi hanno affrontato prove di resistenza notevole ma hanno anche messo in campo, parimenti, la voglia di viversi le emozioni del reality fino in fondo.

La trasmissione ha, come di consueto, anche in questo 2022 post covid, tirato fuori l’autenticità dei suoi protagonisti. Il contesto è così selvaggio che c’è poco spazio per le finzioni. Leggerezza, propensione all’egoismo o all’altruismo, condivisione, gioia, sofferenza, tutto è molto vicino alla realtà. Certo, c’è sempre l’occhio della telecamera, ma non si possono vivere per tre mesi emozioni che non si provano.

Però si può vivere qualcosa in maniera molto diversa da come appare a casa o in studio. E Alvin ne è la prova. Ecco cosa è emerso su quegli attimi di panico che, probabilmente, hanno segnato la storia della trasmissione. E non solo. In genere, forse, della tv.

Il retroscena su quei momenti concitati

L’inviato Alvin, tra i protagonisti delle ultime edizioni dell’Isola dei famosi, in una intervista a Fanpage.it, ha rivelato qualcosa su uno dei momenti più concitati nella storia della televisione italiana. In molti ricorderanno probabilmente la prova di Mercedesz Henger, già concorrente nel 2016, quando si temette quasi per la sua vita a seguito di una immersione e di alcune espressioni del viso della naufraga. In studio ci furono attimi di panico, la presentatrice Alessia Marcuzzi era in ansia così come la madre della ragazza. In realtà, sembra che lei non fosse in pericolo di vita.

E lui, Alvin? Ha raccontato di averla vissuta in modo differente da tutti gli altri, sapendo, tra l’altro, che il sub che le stava di fronte sarebbe intervenuto immediatamente, così ha spiegato, in caso di necessità. Però, appunto, da studio si pensava ci fossero dei problemi: “Quando Mercedesz è risalita mi ha chiesto perché non l’avessi lasciata continuare, ma la regia mi urlava nelle orecchie, io non potevo urlare alla regia altrimenti mi avrebbe sentito tutta Italia e quindi stavo calmo“. Un grande sangue freddo da parte dell’inviato che, sempre a Fanpage.it, parla di “roba unica“. Pure per chi l’ha vissuta da casa.

Isola dei famosi Alvin Mercedesz Henger Political24.it
Fonte: Google

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here