Andrea Bocelli, il più triste degli addii: “a mia insaputa andò a Roma per….”

0
921

Andrea Bocelli ed il dolore più grande del mondo. Venerdì scorso il grande tenore toscano ha perduto una persona amatissima. E’ stato lui stesso a comunicarlo con un post sul suo profilo Facebook. Nelle sue parole tutto l’amore possibile nei confronti di una figura unica e già quell’insopprimibile rimpianto di non riabbracciarla più.

Hai voglia a dire che è il dolore più grande che un essere umano possa provare. Soltanto la perdita di un figlio infatti potrebbe reggere il confronto, perché quando arriva è il momento più devastante di tutti. Il dolore ti manda fuori di testa, ti fa sentire smarrito, perché in quel momento hai perso “la bussola” che, da sempre, ha orientato tutta la tua vita, indipendentemente dalla tua età e dalla sua.

Andrea-Bocelli-ricordo-Political24.it
Andrea-Bocelli-Political24.it (Fonte: Google)

Avrà provato anche queste sensazioni, tra le infinite ed indecifrabili che si provano in quei momenti, Andrea Bocelli quando venerdì scorso una persona cui era legatissimo ha esalato l’ultimo respiro. Un dolore devastante ed inconsolabile, già comprensibile in quel post pubblicato sul suo profilo Facebook. Lo ha scritto in inglese, perché il tenore toscano è sì italiano, ma è una stella di prima grandezza nel panorama musicale mondiale, il mondo è il suo palcoscenico naturale ed abituale.

In un’intervista ha ricordato la figura della persona scomparsa. Di chi si tratta?

Andrea Bocelli ha parlato di lei

Sono dolori intensissimi e, soprattutto, privatissimi. Edi Aringhieri era la mamma di Andrea Bocelli e si è spenta all’età di 84 anni. Una mamma e, se possibile, ancora di più. E’ stata per Andrea la sua prima fan, la prima persona che ha creduto in quell’incredibile talento canoro che nessuno sembrava avesse voglia di voler scoprire. Nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera, il giorno dopo il funerale, un ancora emozionato Andrea Bocelli, ricorda questo aspetto di sua madre.

Quando ero giovane e nessuno sembrava voler scommettere su di me, ricordo che lei andò a Roma, a mia insaputa, per parlare di persona con le star dell’intrattenimento televisivo d’allora, appostandosi sotto le loro case per consegnare i nastri con la mia voce“. Questa era la mamma di Andrea Bocelli e da qui si può comprende quali sentimenti li legassero così profondamente. Con lei ha percorso quel lungo e drammatico cammino che all’età di 13 anni lo ha portato a perdere completamente la vista a causa di un glaucoma. Ed è stata lei che ha indirizzato la sua vita e la sua carriera…

L’iscrizione più importante

C’è sempre lei, infatti, dietro la sua iscrizione all’Istituto musicale Pietro Mascagni di Livorno, che risulterà fondamentale per la formazione del giovane Andrea, perché, anche in quel caso, mamma Edi era arrivata lì dove altri sarebbero arrivati molti anni dopo, ovvero a comprendere che suo figlio era uno straordinario talento musicale.

Ora, come ha scritto Andrea Bocelli nel suo post, mamma Edi Aringhieri ha raggiunto in Paradiso il suo amato marito Sandro. Ma lui avrà ancora nelle orecchie il suono melodioso della sua voce, lei che gli ha fatto scoprire ed amare il suono melodioso della grande musica.

Andrea-Bocelli-e-la-mamma-Edi-Aringhieri-morte-Political24.it
(Fonte: Google)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here