Come dimezzare le bollette: i 3 trucchetti che nessuno ti dice ma che cambiano tutto

0
592

Dimezzare le bollette è possibile eccome, ma per farlo dobbiamo tenere a mente alcuni semplicissimi accorgimenti che però ci potrebbero letteralmente cambiare la vita.

Il caro prezzi dell’energia costituisce un problema serissimo per gli italiani e di soluzioni se ne stanno cercando tantissime.

dimezzare le bollette con tre accorgimenti - Political24
dimezzare le bollette – Political24 (Fonte: Canva)

Assoutenti ha lanciato un vero e proprio allarme a questo proposito. Guardando i dati Istat sui prezzi è arrivato a comprendere che per gli italiani questo comporterà una spesa complessiva aggiuntiva pari a 38,5 miliardi di euro. Il caro prezzi dell’energia si aggiunge a quello alimentare, quindi ovviamente la loro somma potrebbe costare caro agli italiani, nel senso letterale del termine. La buona notizia è che noi tutti potremmo fare qualcosa di concreto per aiutare le nostre tasche: dimezzare le bollette è possibile.

Come dimezzare le bollette in poche mosse

Dimezzare le bollette è possibile ed è anche molto più facile di quello che crediamo. Bastano pochi semplici accorgimenti da mettere in pratica nella vita quotidiana per poterlo fare. Un esempio banale, ma lampante è lo stand – by. Moltissime persone credono fermamente che mettere degli apparecchi in stand – by – cioè a basso consumo, ma senza spegnerli – possa essere un’idea utile per risparmiare, ma non c’è niente di più sbagliato. In realtà questo costituisce un vero e proprio spreco, quindi dovremmo evitare di farlo.

Un altro punto su cui insistere è che quando i nostri elettrodomestici risultano obsoleti, tenderanno a consumare di più, quindi di conseguenza la nostra bolletta sarà decisamente più salata. Ecco perchè anche la manutenzione gioca un ruolo fondamentale. Ci sono poi elettrodomestici che consumano meno (e che utilizziamo comunque di meno rispetto ad altri), ma che comunque, sommati agli altri, diventano importanti. Un esempio è il ferro da stiro. La prima cosa da fare perchè non consumi troppo è assicurarsi che non si formi il calcare, sempre perchè questo potrebbe indicare maggiori consumi. In ogni caso, ecco tre piccoli accorgimenti che dovremmo mettere in atto per dimezzare le nostre bollette.

Tre accorgimenti da tenere a mente

Il primo accorgimento è fare attenzione a quante volte apriamo e chiudiamo il frigorifero. Questo, da solo, durante un anno mediamente ci costa circa 150 euro, ma possiamo abbassare questo costo se cerchiamo di mettere in atto dei piccolissimi escamotage. Tra questi ricordiamo di non introdurre cibi troppo caldi al suo interno, non riempirlo troppo, cercare di non aprirlo troppo spesso, soprattutto quando non è strettamente necessario.

Il secondo riguarda lavatrice e lavastoviglie che in genere sono tra gli elettrodomestici più usati nelle case, insieme al frigorifero. Per quando riguarda il primo, dobbiamo ricordarci di utilizzarla sempre a pieno carico senza prelavaggio. Per quanto riguarda il secondo vale più o meno la stessa regola: utilizziamolo a pieno carico. C’è anche un piccolo grande trucco di cui nessuno parla: basta usare l’acqua della pasta che, grazie all’amido che contiene, rende l’azione più efficace e quindi durando di meno il lavaggio ci costerà anche meno.

Il terzo riguarda il forno, anche questo usato inevitabilmente spessissimo da ogni famiglia. Per risparmiare potremmo evitare la precottura degli alimenti in primis e poi c’è un altro segreto: basta spegnere il nostro elettrodomestico leggermente prima del previsto, tanto sarà comunque già bollente, quindi continuerà a fare il suo lavoro a regola d’arte. Un altro accorgimento riguarda anche la pulizia: più il forno sarà perfettamente pulito, meno consumerà.

dimezzare le bollette con tre accorgimenti - Political24
Fonte: Canva

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here