Nicola Savino, il dramma del dito mutilato | Il triste retroscena

0
545

Nicola Savino è un conduttore radiofonico e televisivo molto amato e stimato dal pubblico. Ha partecipato a tanti show di successo e ha avuto una splendida carriera nel mondo dello spettacolo. Per esempio è stato al timone dell’Isola dei Famosi e, nel 2017, a quella del DopoFestival con Ubaldo Pantani e la Gialappa’s Band. Ma come mai ha una mano mutilata? Cosa gli è successo esattamente?

savino dito tagliato - political24
Nicola Savino – political24

Di recente Nicola Savino è stato scelto per essere alla guida di un nuovo format: Back to School che dovrebbe partire dalla fine del prossimo ottobre su uno dei canali Mediaset. Tra i partecipanti ci saranno Vladimir Luxuria, Flavia Vento e Totò Schillaci. In questo show i protagonisti saranno aiutati da dei bambini nella preparazione dell’esame di quinta elementare. Questa trasmissione dovrebbe ricevere una collocazione infrasettimanale.

Ma che cosa è accaduto al suo dito?

Nicola Savino e l’insormontabile complesso che l’ha perseguitato

Nicola Savino, simpaticissimo presentatore, durante un’ospitata a Verissimo, ai microfoni di Silvia Toffanin, ha raccontato un dramma vissuto quando era bambino, ma che ha avuto conseguenze anche nella sua vita adulta. Nel 1968 quando aveva solo 7 mesi ed era ricoverato in ospedale a causa di un calo di peso, subì un brutto incidente. Il piccolo veniva nutrito tramite una flebo e mentre gli veniva cambiata, un’infermiera, invece di tagliare solo la garza, gli tagliò anche il dito.

savino mutilato -political24

Naturalmente si cercò di riattaccarglielo, ma non ci fu niente da fare e così la mano rimase mutilata. L’incidente gli creò alcuni problemi quando lavorava in tv, soprattutto agli inizi, perché il conduttore non voleva mostrare il dito mutilato. “E’ stato un complesso per i primi anni in tv” ha dichiarato, aggiungendo che era arrivato a nasconderlo con una protesi.

LEGGI ANCHE —> Claudia Andreatti, da ex Miss Italia all’intimo dramma: costretta a operarsi

Tra canzoni, cinema e doppiaggio

Nicola Savino adesso ne parla con serenità, tanto che ha trattato questo argomento anche in una canzone rap: SKRRT trasmessa da Albertino qualche anno fa. Tra le strofe si sente un “ci avresti dato il mignolino come minimo…“.

LEGGI ANCHE —> Richard Gere, il dramma della ‘subdola’ malattia: come sta oggi

Questo straordinario mattatore dalla battuta pronta si è cimentato anche al cinema con 4 film tra cui Tu la conosci Caudia di Massimo Venier, Agente Matrimoniale di Christian Bisceglia e Mi fido di te, nuovamente con la regia di Venier. Come doppiatore, invece, ha dato la voce a Will il Krill in Happy Feet 2 di George Miller e al simpatico coniglio Peter Rabbit in Peter Rabbit e Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga, entrambi di Will Gluck.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here