Concessioni balneari, Fratelli d’Italia si rimangia tutto: maggioranza spaccata

0
78

Fratelli d’Italia fa marcia indietro sulle concessioni balneari: cosa succederà adesso? La maggioranza è ormai divisa sull’argomento.

Nuovo scontro all’interno della maggioranza. Stavolta al centro dell’attenzione c’è il delicato tema delle concessioni balneari.

Concessioni balneari
Concessioni balneari: la maggioranza si spacca in due (Political 24)

In particolare Fratelli d’Italia, il partito della premier Giorgia Meloni, avrebbe deciso di fare marcia indietro e di ritirare l’emendamento che elimina la messa a gara degli stabilimenti stessi. Ma, alla luce di quest’ultimo sviluppo, Forza Italia e Lega non sembrano voler cedere e vanno quindi avanti con le proprie posizioni. Ecco che cosa succederà adesso che la maggioranza pare essere spaccata sull’argomento.

Concessioni balneari: maggioranza spaccata sull’argomento

Sul delicato tema delle concessioni balneari la maggioranza sembrerebbe essere arrivata ad un punto di stallo. O, meglio ancora, ad una vera e propria spaccatura interna. Da un lato il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, parrebbe essere intenzionato a ritirare l’emendamento che dovrebbe eliminare la messa a gara degli stabilimenti; dall’altro Forza Italia e Lega non vogliono cedere e vanno avanti sui loro passi. “Quello dei balneari è un tema che spero venga chiuso entro l’estate” ha commentato il leader della Lega Matteo Salvini. “Ho parlato col premier e abbiamo un’idea che coincide” ha aggiunto. Qualcosa, però, non torna e la maggioranza continua ad essere divisa sull’argomento.

L’emendamento ritirato

Solo pochissimo tempo fa il Governo di Giorgia Meloni ha presentato l’emendamento al Milleproroghe con cui si mirava a prorogare le concessioni per gli stabilimenti balneari italiani. Ma dopo pochi giorni, proprio da Fratelli d’Italia, è arrivato il dietrofront e la decisione di cancellare l’emendamento che avrebbe dovuto eliminare la scadenza del 31 dicembre 2023 per la validità delle concessioni, prorogandole senza fine certa. Un obiettivo condiviso anche dal resto della maggioranza, in particolare da Forza Italia e Lega, che però, al contrario di FdI hanno mantenuto fede ai propri impegni a riguardo.

Matteo Salvini
Fratelli d’Italia fa marcia indietro sulle concessioni balneari (Political24)

I partiti di Silvio Berlusconi e di Matteo Salvini puntano infatti ad un allungamento della proroga di almeno due anni. Come abbiamo anticipato, sull’argomento sarebbe intervenuto in prima persona proprio Salvini. “Quello dei balneari è un tema che spero entro l’estate venga chiuso positivamente con l’ok delle associazioni una volta per tutte”. Ma non finisce qua. “Ho parlato col premier e abbiamo un’idea che coincide, quindi conto che anche questa, dopo anni e anni di attesa, sia una pratica che il nuovo governo va a chiudere” ha concluso Salvini. Parole però presto smentite dalla marcia indietro di Fratelli d’Italia che ha ritirato l’emendamento poco dopo le dichiarazioni del leader della Lega.

Articolo di Veronica Elia