Giorgia Meloni e Salvini sudano freddo | Brutta sorpresa: numeri preoccupanti

0
97

C’è una prima doccia fredda per il governo Meloni e, di contro, una possibile boccata di ossigeno per il Pd. Sono i sondaggi politici a rivelare il cambio di rotta: ecco l’attuale situazione

Prima tegola amara per il governo ed in particolare per Fratelli d’Italia e per la sua leader e premier, Giorgia Meloni. Le ultime settimane non sono state delle migliori per quanto riguarda le decisioni che l’esecutivo si è trovato a prendere per ciò che riguarda i costi dei carburanti e gli aiuti alle famiglie e questo potrebbe, seppur non nell’immediato, comprometterne l’egemonia conquistata sul fronte dei sondaggi.

Sondaggi politici gennaio 2023
Doccia fredda per il premier e Fdi (Political24 / Foto Instagram @giorgiameloni)

Fratelli d’Italia gode infatti da settimane di una sorta di primato incontrastato per quanto riguarda il gradimento degli italiani accumulando un distacco enorme rispetto agli avversari politici; ma le cose starebbero cambiando.

FdI e Giorgia Meloni, brutta sorpresa dai sondaggi. E riguarda anche Salvini

Lo rivela l’ultimo sondaggio politico di Emg per la trasmissione Cartabianca che rileva, dopo settimane di incremento costante dei consensi, un primo significativo calo del partito guidato dalla prima presidente del Consiglio donna d’Italia per ciò che riguarda le intenzioni di voto. E non è il solo: anche il Movimento 5 Stelle pare navigare in cattive acque come evidenziato dai sondaggi, aprendo per il PD uno spiraglio di risalita, grazie anche alle attesissime primarie dalle quali uscirà il nuovo segretario che, in un modo o nell’altro, avrà il compito di rivoluzionare la struttura del partito.

Insomma per il partito della presidente del Consiglio si tratta della prima battuta di arresto, una leggera flessione pur restando saldamente in testa: FdI perde infatti -0,4% nell’arco della settimana, portandosi al 28,2%. Certo si può trattare di un primo campanello di allarme ma, data la situazione attuale, per Giorgia Meloni c’è poco di cui preoccuparsi dal momento che i partiti al secondo e terzo posto nelle intenzioni di voto si trovano ad una distanza abissale dal suo. Infatti la seconda forza del Paese è attualmente il Movimento 5 Stelle che però non solo è calato nei sondaggi dello 0,1% in una settimana, ma si trova ad oltre 10 punti di distacco da Fratelli d’Italia, al 17,4%. L’uscente Enrico Letta, che a breve lascerà il posto a Bonaccini o alla Schlein, può invece gioire per i risultati settimanali perché, dopo mesi di crollo nei consensi elettorali si registra un primo riavvicinamento ai grillini risalendo dello 0,4% e tornando al 17,1%. Trend invertito, dunque.

Male la Lega, Azione vicina al sorpasso

Per quanto riguarda le altre forze politiche, la Lega di Matteo Salvini non riesce a riconquistare la fiducia negli italiani e cala dello 0,2% in una settimana portando il Carroccio al 9%, ben lontano dai record passati. Pollice all’insù, invece, per Carlo Calenda e Matteo Renzi che si avvicinano alla Lega crescendo dello 0,2% e toccando l’8,4%, prossimi dunque con il loro partito Azione al tentativo di sorpasso.

Foto Matteo Salvini, Lega
Sondaggi, cala la Lega (Political24 / Foto Instagram @matteosalvini)

La situazione di Forza Italia rimane stabile: il partito guidato da Berlusconi non si smuove dal 7% così come Sinistra Italia – Europa Verde, ferma al 3,5%. A chiudere la classifica dei sondaggi troviamo Italexit con Paragone, in leggera flessione al 2,5%, in lieve crescita +Europa al 2,1%, in calo dello 0,1% Unione Popolare che passa all’1,4% e infine Noi Moderati che resta all’1,4%.

Articolo di Daniele Orlandi