Salt Bae, tutti lo conoscono | Ma dietro l’opulenza c’è un vero dramma

0
161

Oggi re della carne e imprenditore di successo, Salt Bae in realtà nel suo passato cela momenti davvero difficili. Ecco da cosa nasce

L’ultima sua grande apparizione (con conseguente polemica) è stata quella sul campo della finale dei Mondiali di Calcio, durante i festeggiamenti dell’Argentina per il titolo ottenuto. La sua presenza, infatti, ha fatto molto discutere poiché secondo molti non aveva le autorizzazioni per stare lì.

Salt Bae
Salt Bae: il dramma dell’infanzia (political24.it)

Salt Bae, nome d’arte di Nusret Gökçe, trova infatti sempre il modo giusto per far parlare di sé. Conosciuto da tutti ma soprattutto da chi ama la cucina gourmet, oggi ha un vero e proprio impero fondato sulla carne ed iconico è diventato il gesto del salare gli alimenti, virale sul web. Nei suoi locali viene offerto cibo extra lusso e tutto è al massimo livello ma, alle spalle dell’imprenditore turco, ci sta una storia di vita tutt’altro che facile.

Salt Bae, un passato difficile

Recentemente, l’imprenditore turco si è concesso a un’intervista per la NBC, raccontando l’ambiente in cui è cresciuto. Contrariamente a quanto si pensa, infatti, è nato in un ambiente molto povero: a soli 14 anni ha iniziato a lavorare come assistente di un macellaio per più di 13 ore al giorno. ““Per via della difficile situazione finanziaria della mia famiglia, non sono andato oltre la scuola elementare” ha infatti ammesso.

La sua vita è quindi iniziata nel più difficile dei modi. I mezzi non c’erano e l‘istruzione costava troppo. Con le prime esperienze lavorative, presso un macellaio, ha quindi imparato a trattare la carne manualmente; è stato però un viaggio in Argentina e negli Stati Uniti a insegnargli le tecniche che poi l’hanno reso famoso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nusr_et#Saltbae (@nusr_et)

Salt Bae, quindi, si è concentrato sulla cottura di tagli di carne premium e oggi il piatto forte dei suoi ristoranti è il filetto di carne ricoperto di foglia d’oro. Nel mondo, oggi, ci sono più di 20 ristoranti di sua appartenenza e la clientela è soprattutto VIP, dagli attori, ai calciatori fino ai grandi magnati americani. Nei suoi ristoranti, infatti, hanno cenato nomi del calibro di Lionel Messi, David Beckham o Cristiano Ronaldo, alcuni tra i calciatori più famosi e più ricchi al mondo.

Sui social, Salt Bae vanta un grandissimo seguito e ha fan in tutto il mondo: dell’infanzia nella povertà, che gli ha impedito di studiare, oggi si è assolutamente riscattato.