Un tesoro pazzesco: scoperta una tonnellata e mezzo di monete | Quanto valgono?

0
111

Numismatici di tutto il mondo, non potete di certo perdervi un tesoro simile. È stata scoperta una tonnellata e mezzo di monete dal valore davvero inestimabile.

Le monete, che siano pezzi unici nel loro genere o antichissimi, raccontano la storia e la società di un popolo, immortalandola in quel preciso periodo storico irripetibile. Per fare un esempio concreto e recente, con la scomparsa della Regina Elisabetta II, anche le monete e le banconote con la sua raffigurazione chiudono una gloriosa era del Regno Unito, divenuta ormai storia.

Monete antiche
Scoperte Monete antiche: il loro valore (political24.it)

E proprio il contante testimonia l’era elisabettiana, ma non è di certo l’unica in questo senso, allora non si sarebbe sviluppato una vera e propria passione per la numismatica. In Cina, infatti, è stata fatta una scoperta davvero sensazionale, se non addirittura da record. Nella provincia di Jiangsu, nei pressi della città di Yancheng nella Cina orientale, si nascondeva un antico tesoro preziosissimo nel villaggio di Shuangdun.

Stiamo parlando di ben 1,5 tonnellate di monete delle dinastie Tang (618-907), una delle più importanti della storia cinese, e Song (960-1279), emerso con la caduta proprio della dinastia Tang, dopo un periodo di importanti divisioni e tensioni politiche all’interno dell’impero. Quando sono state ritrovate, le monete erano tutte legate tra di loro con corde di paglia e disposte in pile ordinate. Ma qual è il loro valore?

Alla scoperta della Cina più antica

Era usanza comune nell’antica Cina seppellire i tesori più importanti nel terreno, come porcellane, strumenti vari di metallo e oggetti di valore, e anche le preziose monete ritrovate recentemente dagli archeologi non erano di certo da meno. Le monete di bronzo – la valuta più comune fino a un’importante carenza di rame intorno al 1127 – erano ordinate in piccoli rotoli, indice del fatto che tali monete erano state pensate come una riserva, e che riserva!

Ben 1,5 tonnellate e la maggior parte di monete wen appartiene proprio alla dinastia Song. Le monete, già dal valore inestimabile, erano ben conservate e la maggior parte di esse aveva iscrizioni chiare. Ma non finisce qui. Sono stati trovati anche settanta pozzi attorno al terreno che preservava le monete, tanto che gli archeologi pensano che si tratti di un antico fronte di battaglia delle truppe Song e Jin.

monete
Monete in bronzo dinastia Song (political24.it)

Al momento, però, non si sa ancora se queste monete verranno esposte, sono ancora in corso diverse ricerche sulle monete, oppure saranno oggetto delle aste più importanti di numismatica. In questo caso, però, il prezzo di partenza per queste monete antichissime non sarà di certo accessibile a tutti.

Articolo di Karola Sicali