Strappa le lauree in diretta TV | Il clamoroso gesto di un professore universitario

0
289

Gesto di protesta clamoroso contro il governo talebano: un professore universitario ha strappato le sue lauree in diretta tv. 

Ancora un gesto di protesta eclatante contro il regime talebano che la scorsa settimana ha di fatto negato alle donne il diritto all’istruzione vietando l’accesso alla scuola elementare, dopo che altre gravi restrizioni erano state introdotte a livello universitario.

Protesta Ismail Mashel
La rabbia del docente universitario (Political24.it)

Un professore afgano ha strappato le sue lauree in diretta tv, attaccando in maniera diretta il governo talebano, che continua a limitare i diritti delle donne, mancando in maniera plateale alla promessa fatta difronte alla comunità internazionale, quando nel 2021 in seguito al ritiro del Forze Nato i talebani ripresero il controllo dell’Afghanistan.

Questi non mi servono più. Se mia sorella e mia madre non possono studiare mi rifiuto di accettare questo sistema“, ha detto Ismail Meshal, visibilmente scosso, un secondo prima di strappare i suoi titoli accademici durante la trasmissione di Tolo News, emittente indipendente afghana.

Attacco ai talebani: protesta in diretta tv

Ismail Meshal, insegante dell’Università di Kabul, è stato invitato in trasmissione proprio per commentare i recenti provvedimenti governativi, che escludono le donne dalle università e dagli altri gradi di istruzione.

Gesto Ismail Mashel
Il professore strappa le sue lauree (Politcal24.it)

“Questo Paese non è un posto per l’educazione”, ha attaccato il docente universitario. “Da quando ci sono i Talebani, l’Afghanistan non è più un posto dove ci si può istruire”. Parole durissime che mettono in grave pericolo l’insegante, perché in queste settimane il regime talebano sta usando il pugno di ferro per reprimere qualunque genere di protesta.

Il video dello sfogo di Ismail Meshal è stato pubblicato su Twitter dall’attivista Shabam Nasimi, ex consigliera del ministero per la Ricostruzione dell’Afghanistan, ora a Londra dove dirige un’organizzazione nata per aiutare gli afghani emigrati nel Regno Unito. Il video è diventando virale in pochissimo tempo, registrando migliaia di visualizzazioni.

Il gesto clamoroso di Meshal è solo l’ultimo di una serie di proteste che stanno coinvolgendo il mondo accademico e scolastico dell’Afghanistan. Infatti 41 professori universitari si sono dimessi dopo che il ministro dell’Istruzione Superiore, Neda Mohammad Nadeem, ha vietato l’accesso della afgane agli atenei. Molti studenti hanno abbandonato le aule universitarie, rifiutandosi di sostenere gli esami. Tante ragazze hanno protestato in strada, davanti a scuole e università, noncuranti delle minacce e delle reazioni violente della polizia.

Articolo di Michele Lamonaca