Stati Uniti sconvolti dal maltempo | Ma mentre avviene la strage Joe Biden…

0
173

Mentre gli Stati Uniti sono alle prese con una tempesta di neve e gelo che continua a mietere vittime, il presidente Joe Biden fa una scelta che ha dell’incredibile. 

La tempesta perfetta del secolo continua ad abbattersi sugli Stati Uniti e intanto il presidente Joe Biden vola ai Caraibi per passare gli ultimi giorni dell’anno al sole. Una scelta che farà discutere visto che il maltempo di questi giorni sta continuando a mietere vittime e a mettere in ginocchio interi stati.

Maltempo Usa: decisione assurda di Biden
Gelo e neve negli Usa – Foto : Ansa

Fino ad ora le vittime del gelo sarebbero 65, secondo quanto reso noto dall’emittente televisiva NBC News. Il gelo e le tempeste di neve da record stanno colpendo tutti gli Stati Uniti, dalla zona dei Grandi Laghi al confine con il Canada, dall’estremità sud del Rio Grande alla frontiera tra Texas e Messico, dove il maltempo ha reso ancora più drammatiche le condizioni di migliaia di migranti.

Una situazione d’emergenza, che stride con la decisione presa da Joe Biden, che martedì assieme alla moglie è partito per St. Croix, una delle tre isole che formano il territorio statunitense nei Caraibi.

Tempesta perfetta sugli Stati Uniti: Joe Biden va in vacanza 

Governatori e sindaci stanno affrontando una situazione mai vista prima. Più di 200.000 persone sono rimaste senza corrente e senza riscaldamento. Le zone più colpite sono Buffalo e lo stato di New York, dove sono morte 30 persone, molte delle quali sono rimaste intrappolate dentro le loro auto dai metri di neve caduti in pochissime ore.

Maltempo negli Usa: decisione assurda di Biden
Tempesta di neve e freddo negli Usa – Foto: Ansa

Le parole della governatrice Kathy Hochul, la quale ha dichiarato lo stato d’emergenza prima di Natale, raccontano bene quello che sta accadendo nello stato di New York: “Una guerra contro madre natura, che ci sta colpendo con tutto quello che ha”.

Per affrontare la situazione è stata mobilitata anche la Guardia Nazionale che ha messo a disposizione centinaia di uomini per aiutare i soccorritori. Nello scorso fine settimana sono stati effettuati 500 salvataggi, compreso quello di una donna che è stata aiutata a partorire.

Lo stato che ha registrato la temperatura più bassa e quello del Montana con -45 gradi, ma il gelo ha colpito anche la Florida, dove il termometro è sceso talmente in basso che le povere iguane si sono congelate, finendo per cadere dagli alberi. Uno scenario apocalittico che fa da contraltare alle vacanze caraibiche di Joe Biden e consorte, che si concluderanno il 2 gennaio, giorno in cui la coppia presidenziale farà ritorno alla Casa bianca.

Articolo di Michele Lamonaca