Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Comune di Cosenza approva progetti per partecipare ai bandi per alloggi sociali

Tra le azioni delle “Politiche per l'Abitare” che, su indirizzo del Sindaco Occhiuto e con la guida dell'assessore delegato Luciano Vigna, stanno registrando una nuova accelerazione, c'è l'adesione a due bandi regionali. Il primo, il cosiddetto “Social Housing”,  concede contributi finalizzati al potenziamento del patrimonio pubblico esistente adibito ad usi socio-educativi e ad alloggi sociali. La Giunta comunale ha approvato a tal fine il progetto definitivo – predisposto dal Settore Infrastrutture – per la ristrutturazione dell'ex Scuola Elementare “Don Milani” in C.so Vittorio Emanuele II, per destinarla ad alloggi sociali.   Il progetto ne prevede 14, distribuiti sui tre piani di cui è composto l'edificio, con spazi comuni a servizio dell'intera struttura, la ristrutturazione degli spazi esterni ed il rifacimento degli impianti elettrico e di riscaldamento.  La spesa totale dell'intervento che, approvato il progetto, sarà realizzato con fondi regionali, è di circa  1.000.000 di euro.
Un altro bando regionale, anche questo rientrante nell'Asse IX Inclusione Sociale, riguarda i lavori di “adeguamento delle infrastrutture e l’introduzione in via sperimentale di tecnologie di assistenza alle persone con difficoltà motorie negli edifici residenziali pubblici”. In questo caso la Giunta ha approvato il progetto preliminare per la partecipazione al bando, anche questo predisposto dal Settore 7 Infrastrutture, per realizzare gli interventi di adeguamento per il miglioramento dell'abitare a favore di persone con disabilità e gravi limitazioni nell'autonomia, negli alloggi popolari di via Popilia.  Circa 500.000 euro la spesa complessiva su fondi regionali. Il progetto, accanto al miglioramento infrastrutturale, prevede l'introduzione in via sperimentale di soluzioni tecnologiche di assistenza alle persone con difficoltà motorie, cioè i disposititvi AAL (Ambient Assisted Living)