Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Bevacqua propone installazione di un tutor permanente nei pressi del Lorenzon

Presieduta dal coordinatore cittadino Pietro Imbrogno, si è tenuta ieri una riunione programmatica del circolo Zonadem di Rende, finalizzata all'organizzazione di una serie di iniziative incentrate sulle problematiche maggiormente rilevanti della realtà urbana. "Vogliamo dare il segnale chiaro di una progettualità adeguata al modello di sviluppo economico e sociale che intendiamo proporre per la città di Rende" - recita il comunicato. "Già in occasione del convegno sui processi di fusione fra Comuni, avevamo sottolineato come Rende non possa limitarsi a svolgere un ruolo di passiva registrazione; oggi rilanciamo avviando tre incontri intesi a stimolare il dibattito cittadino in relazione a temi che riteniamo di stringente attualità.

Cominceremo, alla presenza del sottosegretario Giacomelli, da un'analisi approfondita delle potenzialità inerenti lo sviluppo nel segno di una cittadella del terziario avanzato. Proseguiremo con la progettualità relativa all'area industriale; ci rivolgeremo, quindi, al problema/risorsa rifiuti che, viste anche le realtà imprenditoriali presenti, deve trovare soluzione all'interno di una prassi di riutilizzo e di effettiva economia circolare". È stato anche affrontato il tema della sicurezza della s.s. 107, con particolare riferimento al tratto nei pressi del Marco Lorenzon, che ha visto negli anni il susseguirsi di plurimi incidenti mortali. A tal proposito, è stato chiesto al consigliere regionale Mimmo Bevacqua, presente all'incontro, di farsi carico del problema. "Ho raccolto le sollecitazioni dell'assemblea - ha dichiarato Bevacqua - assumendomi il compito, in qualità di presidente della Commissione Ambiente e Territorio, di fissare un incontro operativo con i responsabili Anas, ai quali chiederò l'attivazione di un tutor permanente, la cui funzione dissuasiva è ampiamente dimostrata nel tratto di Rovito, dove lo strumento ha azzerato gli innumerevoli incidenti in precedenza registrati. Tutto ciò, naturalmente, fino a quando non verrà individuata e realizzata una soluzione tecnica viaria organica". A Rende - conclude Bevacqua - come in tutti i territori in cui è presente - Zonadem vuole affrontare le sfide senza proclami roboanti, senza promettere miracoli, ma studiando i problemi, approfondendoli con chi ha le migliori competenze in materia, proponendo soluzioni concrete e praticabili".