Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Porto di Catanzaro, dalla Regione 609 mila euro

Il Comune di Catanzaro incassa un altro importante risultato a sostegno dello sviluppo e della valorizzazione del Porto di Catanzaro. La Regione Calabria, Dipartimento Agricoltura, ha inserito l’amministrazione della città Capoluogo nella graduatoria degli ammessi al bando di attuazione della misura 1.43 “Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca” dando l’ok allo stanziamento di 609mila euro. Fondi che vanno ad aggiungersi ai 20 milioni di euro erogati tramite il Pac, per cui ieri il sindaco Abramo ha firmato la convenzione, che serviranno a realizzare l’impiantistica a supporto della struttura del Porto già in parte riqualificata. Il progetto presentato dall’amministrazione comunale - denominato “Miglioramento della sicurezza, delle condizioni di lavoro e della qualità dell’ambiente marino del porto - prevede tra gli interventi la ristrutturazione della banchina peschereccia di sottoflutto con posa in opera di sottobanchina galleggiante per il miglior accosto dei motopesca e realizzazione di linea di ancoraggio con trappe, corpi morti e catenarie; l’ammodernamento ed ampliamento dei posti barca del naviglio minore con realizzazione di pontili galleggianti con ormeggi con trappe, corpi morti e catenarie in corrispondenza del molo di riva; la realizzazione di scalo di alaggio e varo per il naviglio minore sulla banchina di riva. Inserita nel progetto anche la realizzazione di isola ecologica per lo stoccaggio ed il recupero dei rifiuti marini; la fornitura e posa in opera di gru per alaggio/varo e movimentazione meccanica dei carichi pesanti connessa alla funzionalità del porto di pesca ed all’atterraggio dei motopesca; l’implementazione di attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto (controllo selettivo degli accessi). Infine, si procederà all’acquisto di attrezzature per diminuire la movimentazione manuale di carichi pesanti e alla fornitura e posa in opera di segnali monitori, di emergenza e di sicurezza. 
“Questo importante traguardo – ha commentato il vicesindaco e assessore al patrimonio, Ivan Cardamone – rappresenta il riconoscimento del buon lavoro portato avanti dal settore patrimonio, diretto da Andrea Adelchi Ottaviano, che ha predisposto il progetto in tutti i suoi dettagli rispondendo in maniera efficace ai requisiti fissati dal bando regionale. L’amministrazione comunale potrà, dunque, avvalersi di risorse preziose per proseguire il percorso avviato per lo sviluppo di un’infrastruttura fondamentale per la crescita economica e produttiva del Capoluogo”.