Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Forestali, Lsu, Lpu; Bevacqua (Pd): "Si pensi alla stabilizzazione"



"Esprimo tutta la mia soddisfazione per l’ennesima disponibilità che il governo nazionale ha manifestato verso la nostra regione, stanziando nella legge di stabilità 130 milioni da destinare agli oltre diecimila forestali della Regione, unitamente ai 50 milioni per i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità, che si aggiungono ai 38 di competenza Regione". E' quanto afferma Domenico Bevacqua, consigliere regionale del partito democratico. "Un plauso - aggiunge - al gruppo parlamentare del PD calabrese per un lavoro che, proprio perché svolto in maniera unitaria e compatta, ha garantito il raggiungimento di una risultato molto significativo. Rivolgo un ringraziamento particolare anche al sottosegretario Lotti che, ancora una volta, dimostra concretamente il suo interessamento verso il PD calabrese e verso le tante emergenze presenti nella nostra regione. Allo stesso tempo, però, per quanto riguarda la situazione dei 5.000 LSU/LPU, vorrei porre all'attenzione dell’esecutivo regionale la necessità di aprire una riflessione seria con i comuni, al fine di evitare che l’emergenza si cristallizzi in ordinarietà e per raggiungere una soluzione soddisfacente e definitiva di stabilizzazione". "Anche perché, con le contrattualizzazioni a tempo determinato e in molti casi part time, non si potrà andare avanti all’infinito: si dovrà decidere - osserva Bevacqua - cosa fare di questa forza lavoro presente praticamente in quasi tutti i comuni della Calabria, dove produce servizi che, altrimenti, gli enti locali non sarebbero in grado di garantire. E il cosa fare non può che tradursi nella doverosa stabilizzazione". "Non possiamo continuare a pietire - conclude il consigliere regionale del pd - la mancia annuale dal governo di turno, il quale, fra l’altro, vista anche la situazione economica contingente, potrebbe non essere sempre così amico e disponibile".